TALKING TEXTILES - Issue #4

TALKING TEXTILE by Lidewij Edelkoort


"..ecco la rivista di tendenza per il settore tessile; il design della moda inizia a concentrarsi sul tessuto, l'interior design riporta in auge la tappezzeria e gli studenti ritornano al telaio." 


Gli abbonamenti durano 2 anni (1 uscita per anno)

Disponibilità: Disponibile

Tasse escluse: 60,00 € Tasse incluse: 60,00 €

* Campi obbligatori

Dettagli

TALKING TEXTILE #4: INTO THE WILD 

Il quarto numero di TALKING TEXTILES esplora come la creatività tessile contemporanea sia vibrante e selvaggia. Questa rivista di tendenza è ricca di notevoli sviluppi nel settore tessile, artistico, abbigliamento e degli interni, da artigiani e artisti, a produttori, designer e innovatori, nonché laureati di talento provenienti da tutto il mondo.

Sono in esso comprese le previsioni sui filati e sui colori per la stagione AW 20/21 di Li Edelkoort oltre ad una moltitudine di articoli, TALKING TEXTILES riunisce immagini stimolanti e analisi dettagliate sul passato e sul futuro dei tessuti.

Come osserva il direttore creativo ed editore Li Edelkoort, "Il settore tessile si sposta rapidamente nel futuro, campionando il colore dal giardino e sprecando con la materia di alghe, funghi e altro ancora. Alta tecnologia e artigianato lento si fondono senza sforzo in nuovi ibridi, in grado di combinare funzioni aggiuntive. Il ritmo impetuoso dell'innovazione si occupa di piegare, arrotolare, intrecciare e annodare; ripensare i tessuti inventati per la prima volta nell'età del bronzo. L'archeologia e l'antropologia sono le principali fonti di conoscenza e ispirazione, dal momento che sempre più tessuti intraprendono attività culturali e umanitarie ".

Li continua: "I tessili parlano a voce alta e chiara, diventando attivisti che chiedono pace, combattendo la paura e interrogando stati mentali ribelli. La consapevolezza sta crescendo rapidamente, dando voce al mondo tessile in generale, ottenendo nuovi materiali, progettando nuovi sistemi, codificando nuovi programmi e ornando in modo recalcitrante. Diverse mostre internazionali dedicate al Pianeta Terra hanno chiesto a gran voce un campanello d'allarme; raggiungere un pubblico più vasto, insegnare alle nuove generazioni e convincere gli scettici irriducibili. Analizzare il lamento e sezionare il dolore mentre proponiamo altre soluzioni progettuali, dandoci speranza per il nostro futuro in un momento di lieve ottimismo. Potremmo essere in grado di conquistare il nostro destino dopo tutto. La visione artistica assertiva di tessitori e designer contemporanei annuncia un eroico tentativo di salvare il campo, far crescere la sfera e diffondere la parola".