Swipe to the left

NEWS&EVENTI

RSS Feed

CORSETTO: da CATERINA DE MEDICI a BILLIE EILISH

By Mede Mede May 24, 2022 1224 Views

Sembra che già nell'antica Grecia del 2000 a.C. le donne enfatizzassero la forma del loro corpo con l'utilizzo di un sostegno, come appare rappresentato anche nella famosa statuina della "dea dei serpenti".
Il termine corsetto nasce nel 1300 dal francese antico, e ha la stessa radice di “corpo”, inteso quindi come qualcosa che sta a contatto con il corpo. Fin da questo periodo i bustini erano usati come biancheria intima, come capo di abbigliamento ma anche a scopi medici per problemi legati alla schiena.
Nonostante derivi da un’epoca antica, la sua diffusione viene collocata nella Francia nel 1500: fu Caterina de’ Medici a introdurre il corsetto , subito imitata dalle dame di corte; si indossava sotto i vestiti, era stretto, di forma allungata, e appiattiva l'addome.
Pensate che nel 1800 il sogno di ogni donna era avere il vitino da vespa: la circonferenza non doveva essere superiore ai40 cm, per esaltare anche la forma della gonna che era molto larga.
Per ogni tipo di abito (le dame ne possedevano per ogni specifica occasione : da passeggio, da casa, da ballo, da visita, da equitazione, da viaggio, da carrozza e molto altro) vi era il relativo corsetto realizzato con tessuti, lacci, pizzi e ganci più o meno preziosi.
A fine '800 il corsetto si trasforma per dare una forma a S alla figura di profilo. Si allunga oltre la vita per snellire anche i fianchi e spingere il seno verso l'altro, creando un nuovo canone estetico di bellezza femminile dell'epoca: la forma a clessidra. Nei primi anni del 900 spopolò un modello detto "a corazza" , introdotto sotto il regno di Edoardo, che presentava l’allacciatura nella parte anteriore. Questo particolare modello veniva stretto sull’addome arcuando la spina dorsale in avanti e spingendo le natiche verso l’esterno.
Oggi il ritorno in auge del corsetto (merito della seguitissima serie TV Bridgerton?) che per fortuna non prevede più le costrizioni dell'epoca, ha trasformato questo oggetto antico in accessorio per risaltare nuovi look grazie a star come Maneskin, Billie Eilish e Adele. Vuoi sapere di più sul corsetto? Guarda questi libri:
LINGERIE DESIGN
CORSET

FREE WEBINAR TRENDS

By April 23, 2020 20532 Views

In questo momento particolare, MEDE BOOKSTORE supporta con ogni strumento possibile i propri clienti, cercando di soddisfare le loro esigenze e richieste, con un percorso di formazione preciso e puntuale legato alla creatività ed alla ricerca.


Ecco i nostri seminari WEBINAR (in lingua inglese) in collaborazione con MODE INFORMATION e i nostri preziosi editori:

Giovedì 23 Aprile ore 15.00
INMOUV Trends FW 21/22 Active Sport Relatore Mr. Adrian Verin
Link Registrazione

Mercoledì 29 Aprile ore 15.00
TRENDHOUSE Trends 2022 Youth World Relatore Mr. David Shah
Link Registrazione



Per informazioni e registrazioni, contattateci ai nostri indirizzi info@medesrl.it lucab@medersl.it


A+A STUDIO GENERAL TRENDS AW 21/22

By April 22, 2020 18192 Views

In questo momento particolare, MEDE BOOKSTORE supporta con ogni strumento possibile i propri clienti, cercando di soddisfare le loro esigenze e richieste, con un percorso di formazione preciso e puntuale legato alla creatività ed alla ricerca.


Ecco il nostro seminario WEBINAR (in lingua inglese) in collaborazione con MODE INFORMATION e A+A DESIGN STUDIO:

Mercoledì 22 Aprile ore 15.00

A+A Studio General Trends FW 21/22 Relatore Mr. Alberto Costabello
(LINK REGISTRAZIONE)

FESTIVITA' NATALIZIE 2019

By December 18, 2019 21239 Views

PANTONE COLOR OF THE YEAR 2020

By December 5, 2019 19148 Views

PANTONE 19-4052 Classic Blue

Infondendo calma, fiducia e un senso di connessione, questa intramontabile tonalità di blu mette in evidenza il nostro desiderio di una base stabile e affidabile da cui partire mentre ci apprestiamo a varcare la soglia di una nuova era.



Sfumatura di blu intramontabile e senza tempo, PANTONE 19-4052 Classic Blue è elegante nella sua semplicità. Rievocando il cielo all’imbrunire, le qualità rassicuranti di questo colore stimolante mettono in evidenza il nostro desiderio di una base stabile da cui partire mentre ci apprestiamo a varcare la soglia di una nuova era.

Imprimendosi nella nostra mente come un colore rilassante, PANTONE 19-4052 Classic Blue offre rifugio e infonde nell’animo umano un senso di pace e tranquillità. Esso consente di rifocalizzare i nostri pensieri facilitando la concentrazione e fornendo un’eccellente chiarezza. Sfumatura di blu che invita alla riflessione, Classic Blue favorisce la resilienza.

Dal momento che l’abilità umana fatica a tenere il passo con la tecnologia, non stupisce che siamo attratti da colori onesti che offrono un senso di protezione. Tonalità non aggressiva con cui ci si identifica facilmente, l’affidabile PANTONE 19-4052 Classic Blue si presta a un’interazione rilassata. Questo colore universalmente prediletto associato all'avvento di un nuovo giorno è accolto senza indugi.


SCOPRI I PRODOTTI EDIZIONE LIMITATA CLASSIC BLUE



EVOLUZIONE PANTONE FASHION HOME & INTERIOR

By Mede Mede October 24, 2019 8800 Views

Anche l'uso più attento di guide e campionari Pantone non può impedire lo scolorimento dovuto all'umidità e all'esposizione alla luce. Aggiornandoli periodicamente, hai la certezza di accedere alla più ampia varietà di colori di tendenza con la rappresentazione più accurata del colore realizzabile. Con un totale di 2.310 colori nel sistema FHI più la recente aggiunta di colori poliestere e Metallic Shimmers, se utilizzi vecchie guide Pantone ti stai lasciando sfuggire nuovi colori.
Andiamo a vedere, nel dettaglio, l'ultimo importante aggiornamento avvenuto nel 2015 con il passaggio dal suffisso TPX a TPG.

NEL 2015, PANTONE HA EFFETTUATO NUOVE FORMULAZIONI PER MIGLIORARE LA SOSTENIBILITÀ DEI COLORI

Il suffisso TPG ha sostituito TPX nel 2015. Questa iniziativa ha segnato il passaggio a una fase ecologica della formulazione per rispettare il regolamento REACH della normativa europea in materia di pigmenti ecocompatibili. Pantone ha eliminato completamente il piombo dai rivestimenti e, per comunicare con chiarezza tale passaggio, abbiamo sostituito la X con una G, che sta per ‘green’ (ossia verde, inteso nell'accezione ecologica del termine).

I colori TPG, così come la loro denominazione e numerazione, sono identici ai colori TPX. Se qualcuno specifica il colore utilizzando l’acronimo TPX, tuttavia, significa che le sue guide sono parecchio obsolete e che dovrebbe valutare la possibilità di sostituirle in modo da avere colori visivamente accurati. Le previsioni e i riferimenti di oggi a tutti i colori Pantone Fashion, Home + Interiors, senza alcuna eccezione, riportano TPG e non TPX.

IN PIÙ, NEL 2015 PANTONE HA INTRODOTTO 210 NUOVI COLORI PER IL SISTEMA FASHION, HOME + INTERIORS

Queste 210 nuove tonalità erano dedicate a specifiche e importanti esigenze del mercato, per rispondere all’evoluzione dei gusti dei consumatori. Con l’aumentare della complessità e della versatilità della famiglia degli arancioni, abbiamo ampliato la gamma per inserirvi tonalità accese e raggianti, ma anche arancioni più dorati, intensi e speziati. I nuovi neri, più intensi, come PANTONE 19-4003 Onyx e PANTONE 10-3911 Black Beauty, rispecchiano la prevalenza di queste sfumature nel settore moda, interior design e home, dove esprimono lusso. I blu si sono fatti più sfumati, e allora la palette integra vari gradi di azzurro-acqua meno intensi ma più vibranti, così come il blu chambray, rivisitazioni dei classici navy e sfumature eteree che evocano serenità. Il crescente appeal del rosa ha determinato l’aggiunta di svariate tonalità di rosa, dalle più delicate come PANTONE 18-1951 Love Potion, alle più vibranti, come PANTONE 18-2045 Pink Peacock.

Nell'immagine seguente potrete vedere l'evoluzione completa dal 2003 ad oggi e capire di quanti colori siete sprovvisti o al meglio se disponete di tutti i colori Pantone!



SCEGLI IL TUO PRODOTTO AGGIORNATO